Moyra#88



Per darvi un'idea di quanto io sia stordita, ho realizzato solo domenica scorsa che era iniziata la World League di pallavolo. A tournée in Italia bella che conclusa (domenica hanno giocato al Centrale del Tennis. All'aperto. *sospiro*).
Come se non bastasse, ho realizzato stamattina che oggi sarebbero iniziati i Mondiali di calcio in Brasile.
E, ciliegina sulla torta, che proprio oggi avevo tirato fuori dal cassetto uno smalto che attendeva di essere sfoggiato zitto zitto buono buono da un anno abbondante. E che, guarda il caso, ricorda molto il colore della maglia della Nazionale Italiana. Quella di Italia '90, per capirci.
Quando si dicono le coincidenze...

Moyra è una manca ungherese (così mi pare di aver capito) che troverete sui blog delle ragazze dell'Europa dell'Est (o che si riforniscono di smalti laggiù). Il numero #88 è un blu particolare, che steso sulle unghie sembra blu scuro; ma, se visto alla luce, sotto certe angolazioni, potrebbe, e sottolineo potrebbe, essere anche indaco.
Non lo dico io. O non lo dico solo io. Provate a cercare in rete e vedrete se non ho ragione. Certo, non avendo io innestato il vetrino che consente di riconoscere l'indaco devo andare sulla fiducia, sicché, se sparo castronerie so su chi scaricare il barile. Ah, le meraviglie dell'Ipse Dixit!!!
Scherzi a parte: ha un goccio di viola all'interno. Adesso ho le prove. L'indaco esiste.




Il finish di questo signorino è il famigerato crelly. Quelle che vedete sono tre mani tre sulla base 24/7 di essence. Ammetto di essere stata tentata di passarne una quarta, ma il caldo assurdo di oggi mi ha fatto desistere. E meno male: a sera mi sono ritrovata degli antiestetici segnacci! E il top coat steso ha provveduto al resto, formando delle bollicine niente male.
Morale della favola, quando fa molto caldo evitate i crelly. O fatevi bastare due mani sottili di prodotto.
La formula è un pochino liquida, sicché il problema vero è stato gestirla ed evitare che lo smalto colasse ovunque (cuticole, pelle, tavolo), ma se si ha l'accortezza di stendere mani sottiiiliii di prodotto è una sfida fattibile. Asciuga un pochino lentamente, ma con il caldo che ha fatto oggi, dubito che si possa considerare questo un dato attendibile. Armatevi di ventilatore.
Il colore, purtroppo, non è accurato, perché oggi il sole non ne ha voluto sapere di affacciarsi ed ho dovuto scattare le foto alla luce dei faretti. Nella realtà è di un paio di punti più scuro. Luminosissimo e molto elegante (e poi è parente del blu, quindi con me sfonda una porta aperta), ma teme segni e segnacci. E già a sera potreste ritrovarvi con le punte rovinate. In questo caso si impone un top coat. magari uno di quelli ad asciugatura rapida. Sconsigliate le goccette, se non volete far venire l'acne al vostro smalto.




E questo è quanto.
L'Italia giocherà sabato a mezzanotte. Ebbene sì. Un orario bizzarro, ma sarà divertente lo stesso riunirsi con gli amici e tifare per gli azzurri. Speriamo di portare fortuna alla squadra di Prandelli!
E voi, cosa farete? Seguirete il Mondiale di Calcio in religioso silenzio (partitona, Peroncino ghiacciato, frittatone di cipolla e rutto libero), insieme agli amici (birra&pizza), oppure no?
Qualsiasi siano le vostre serate, divertitevi!
Noi ci vediamo domani con l'ultimo appuntamento delle Rainbow Ladies. Notte a tutte e... Forza Azzurri!!

 Acque pacate e dolci risate finché non ci rincontreremo

0 commenti:

Post a Comment

Your comments feed my blog. Don't be shy!

 

My Lovely Followers

Follow Me by Email

Google+ Badge

All Around The World