[Birthstone Challenge]#3 March: Orly Aquamarine Bliss



Terzo capitolo della Birthstone Challenge. Lo so che oggi vi aspettavate qualcosa di verde per festeggiare S. Patrizio, ma nisba, quest'anno salta. Oggi andiamo di celeste. A Marzo vanno un casino le acquamarine, sapete?




Orly Aquamarine Bliss è stato uno dei miei primi Orly, se non il primissimo. Correva l'anno 2010, era inverno (Febbraio, credo), assomigliavo a Sophie Marceau con la parrucca di Cleopatra perché ero appena uscita dal parrucchiere (depennato, grazie al cielo!), e siccome quel giorno nevicò a Roma, me ne rimasi a gironzolare per il quartiere. A piedi. Avevo scovato il distributore Orly dietro casa e sarebbe stato un delitto non approfittare dell'occasione, perché le occasioni, si sa, oggi ci sono, domani chissà.
Lui era in un cestone delle offerte, retaggio di qualche vecchia collezione, così piccolo e solo che non ho resistito e l'ho portato a casa con me, anche se si vedeva subito che c'era la magagna, e anche bella grossa.



Orly Aquamarine Bliss è uno smalto azzurro con micro glassflecks azzurri e argento, che riproducono i riflessi dell'acquamarina. Il problema è che si tratta di uno smalto dalla formula molto liquida e poco coprente, ragion per cui occorrono dalle tre alle quattro mani di prodotto. L'unica sarebbe quella di metterlo sopra una mutanda color carne, ma ho paura il colore virerebbe non poco e questo andrebbe a discapito dellla bellezza della sfumatura che vediamo nella boccetta.



Come dicevo, la formula è parecchio liquida, per cui occorre armarsi di santa pazienza e stendere mani sottilissime di prodotto. E lasciar asciugare bene lo smalto tra una passata e l'altra. Può essere comodo l'uso di un top coat che velocizzi l'asciugatura per abbattere i tempi di attesa, ma anche in questo caso, non abbondate o l'effetto mappazza è assicurato.
Credo che facesse parte di una collezione legata alle pietre preziose visto che il suo nome completo è Aquamarine Bliss (March), a riprova, semmai vene fosse bisogno che gli anglosassoni sono fissati con le Birthstones. Purtroppo non so dirvi a quale collezione appartenesse, né se vi fossero altre chicche come questa.


Il colore mi piace molto, così come mi piace molto l'acquamarina, e le pietre preziose verdi e blu in generale. L'acquamarina è un berillio molto comune, reso azzurro dalla forte componente di ferro (se c'è il cromo, allora abbiamo uno smeraldo), e porta fortuna ai nati in Marzo, e ai nati sotto il Segno dei Pesci in particolare (sì, saremo ancora sotto il Segno dei Pesci, fino a venerdì). Personalmente, adoro le sfumature più chiare perché sembra di tenere tra le mani un po' dell'acqua del mare, chiara e trasparente.
L'anello in foto è un cimelio di famiglia.Si tratta di una chevalière da uomo, probabilmente degli inizi del secolo scorso visti i decori sulla fascia, che mio nonno donò a mia madre, che poi è passata a me. Non so perché noi donne ci si tramandi un anello maschile, cosa bizzarra; ma la pietra è cos' bella che, francamente, non mi interessa e la sfoggio lo stesso al dito medio (è l'unico dove mi entra...).



Spero che il mio smalto legato all'acquamarina vi sia piaciuto. Perché non fate un salto a vedere cos'hanno tirato fuori dal cilindro le mie amicicie? Trovate i link qui sotto.

Acque pacate e dolci risate finché non ci rincontreremo



 

My Lovely Followers

Follow Me by Email

Google+ Badge

All Around The World