[Giardino d'Inverno]#9 Di gusci e di pulcini


«L'uccello lotta per uscire dall'uovo. L'uovo è il mondo. Per nascere devi distruggere un mondo.»
(Demian, Hermann Hesse, 1919)




Anche se il mio uccello assomiglia più ad un pulcino, voi fate finta di niente, intesi?

Siamo di nuovo a venerdì, ed è questo il penultimo appuntamento con il Giardino d'Inverno. Non temete, abbiamo lasciato per ultimi i temi migliori, come questo, il Libro Preferito scelto dalla nostra Sara. Il mio libro preferito, dall'Anno di Grazia 1994, è Demian di Hermann Hesse, uno degli ultimi romanzi di formazione scritti dal grande scrittore tedesco. E questa è la mia versione dell'allegoria
più famosa del libro, l'uccello che tenta di uscire dall'uovo.








L'uccello rappresenta l'essere umano quando, arrivato alla soglia dell'età adulta deve smettere di essere un bambino (un pulcino in un uovo) e rinascere al mondo, diventando un uccello. Il mondo è l'uovo, che rappresenta l'ambiente in cui ogni uomo vive e cresce. Rompere il guscio significa sia accettare di essere diventati adulti, sia scegliere di crearsi il mondo come più ci aggrada. Non è un caso che, una volta uscito dall'uovo, l'uccello tenda al divino, a quell'Abraxas tanto caro agli gnostci.
Ma qui si sta divagando.
Il pulcino è realizzato con due mani di Orly Lemonade, un bel giallo acceso. I dettagli sono realizzati con un dotter e Crème Black di Wet'n'Wild, Old School Orange di Orly e Wjcon Sugar Effect 810.
Le altre unghie rappresentano il guscio dell'uovo. La base è Wjcon Sugar Effect 810 che vi ho mostrato ieri, sopra cui ho spugnato Maybelline Forever Strong #795 Gris Nuage (cui non ho scattato nemmeno mezza foto...).
Ricapitolando, due finish ammessi quindi niente top coat satinante sul pulcino, anche perché ci ha impiegato una vita ad asciugare ed avevo sempre timore che potessi fare pastrocchi proprio sul più bello. Mi sarei mangiata le mani, a quel punto!








Et voila. Il tutto nella speranza che il fantasma di Hesse non mi faccia visita in sonno. Già un fantasma non è una cosa piacevole, un fantasma che ulula e blatera e stramaledice la sottoscritta in tedesco vorrei evitarmelo. Se non avete letto Demian, ve lo consiglio di cuore, così come vi suggerisco di fare un salto a trovare le mie amichette di boccetta, che saranno state senza tema più brave della peracottara qui presente.
I link li trovate di seguito.
Grazie per aver letto fin qui!

Acque pacate e dolci risate finché non ci rincontreremo


 

My Lovely Followers

Follow Me by Email

Google+ Badge

All Around The World