Scholl Velvet Soft- Review



È un pelaverdura!
È un pelapatate!
È un pelatartufo!
È Superman!!
No, niente di tutto ciò, anche se in effetti quello che fa quest'affare è grattar via le cellule morte dell'epidermide. Lui è Velvet Soft di Scholl, che promette di regalarci piedi lisci e levigatissimi già dalla prima applicazione. Sarà vero? Non sarà vero? Sarà che sono curiosa come una scimmia? Sarà che ho preso il coraggio a due mani e ho deciso di comprarlo. E questa è la mia recensione.

(This post is written only in italian, sorry)






Cominciamo con le confessioni.
Io sono una disgraziata. E del tipo più pericoloso, perché sono PIGRA. Non uso MAI la crema idratante sui piedi, pur lavandoli tutte le sere (d'estate è un dovere morale, visto che andiamo in giro per la città con le scarpe aperte, no?) perché impiego sempre tantissimo a farla assorbire e non amo massaggiarla a lungo. E poi, sono fresca fresca, perché perdere altro tempo?
Intoltre, non posso più fare il pedicure, perché ho contratto una brutta infezione da funghi l'ultima volta (mi sono rivolta alla parrucchiera del tempo perché il centro estetico non aveva posto. Mai. Più.), e non voglio rischiare di ricominciare tutta la trafila daccapo.
Così, mi sono detta, invece di usare le raspe - le vere e proprie grattugie da piede - che ogni volta o ci sto le ore a levigarmi i piedi, oppure una passata e via, perché non provi questo prodotto? In passato ti sei trovata bene con la Scholl, no? Che ti costa provare?




Nulla, a parte la non economicissima cifra di 49,90 da Sephora. Con la testina di ricambio inclusa ( o forse erano due?), ma erano - e sono - comunque tanti. Così ho atteso che si abbassassero un po' i prezzi e alla fine l'ho trovato lo scorso Luglio (all'A&S del paesello dove trascorro le vacanze) alla modica (si fa per dire) cifra di 29,90 euro e subito adottato. Può sembrare un prezzo comunque elevato, ma a conti fatti costa quanto un singolo pedicure, e la testina regge ancora bene dopo cinque utilizzi (era quello che mi preoccupava maggiormente, lo ammetto).
Velvet Soft ha un'impugnatura ergonomica ed una testina in Micralumina che è quella che farà il lavoro sporco. La testina è removibile, si lava sotto l'acqua corrente e si cambia dopo un tot di utilizzi (io sono al quinto e va ancora benone!). Velvet Soft funziona a batterie (quattro stilo, già incluse nella confezione. Fate attenzione a NON utilizzare pile ricaricabili) e tutto quello che voi dovrete fare sarà di passarlo sulle zone inspessite dei vostri piedi (puliti e asciutti, ma questo va da sé). Esatto, avete letto bene. Si passa sulle parti interessate, proprio come se steste usando un rasoio elettrico. 


Sono sincera, temevo potesse fare un po' male. Lo dico perché ho la pelle ipersensibile, e tutto ciò che è contrabbandato come "soft", "gentle" e simili su di me lascia dei brutti segni. Come l'epilatore per eccellenza, che non riesco a sopportare. Mi fa male, mi si arrossa la pelle e finisce che devo comunque girare con i pantaloni perché sembra che mi abbiano preso a schiaffi sulle gambe. Velvet Soft, invece, non dà nessunissimo problema. Se si effettua una presisone troppo intensa si spegne da solo! L'unico consiglio che mi sento di darvi è quello di fare attenzione quando passate Velvet Soft sull'arco trasverso perché c'è il rischio che la testina rotante scollini, e vi si incastri al di sotto delle dita. Di buono c'è che a quel punto si è sempre spento da sé.
Se avete inspessimenti, talloni screpolati, brutti souvenir di vesciche, insomma avete dei piedi disastrati come la sottoscritta, questo prodotto non farà miracoli - nel senso che non avrete i piedi di una principessa - ma vi darà una grossa mano. Grossissima, a patto di usarlo due volte a settimana per il primo mese, e poi una volta a settimana, e di abbinarlo ad una crema idratante.
Purtroppo - e lo dico con rammarico perché è dura, dura, DURA - dalla crema non si scappa. La mia amica P. - che per mestiere ha a che fare con manine e piedini - mi suggerisce di passarci anche solo un velo di crema idratante, la stessa che magari mi avanza al mattino quando la stendo sul viso. L'idea è buona adesso che è estate e che indosso le infradito (mi trucco già vestita, io), speriamo di riuscire a metterla in pratica anche quest'inverno.


Non funziona su calli e duroni, come mi ha confessato sottovoce la commessa di A&S che me l'ha venduto. Per quelli, serve un podologo. Mettetevi il cuore in pace. Le uniche controindicazioni sono per chi soffre di piede diabetico e per chi ha seri problemi di circolazione. Il piede è una gigantesca pompa, molto vascolarizzata e se si soffre in maniera grave di cattiva circolazione, potrebbe essere pericoloso usare un apparecchio che trasmette dei microtraumi al piede.
Non utilizzatelo con la pelle bagnata, fate attenzione ai capelli lunghi, ai peli degli animali, alle unghie e sciacquate la testina dopo ogni utilizzo dopo averla rimossa dal supporto. Un consiglio che vi do è quello di aiutarvi con una spazzolina per unghie o un vecchio spazzolino da denti (uno di quelli che state per buttare via) per liberarvi della polvere che si depositerà sulla testina. Effettuate anche un pediluvio dopo averlo usato. E ricordatevi la crema!!
Confesso che sono soddisfattissima. Certo, devo mettermi in testa di usare la crema idratante tutti i santi giorni, ma posso farcela. Velvet Soft non fa miracoli, lo ripeto semmai dovesse essercene bisogno, ma aiuta in maniera quasi prodigiosa ad esfoliare i talloni screpolati e la pelle inspessita ed indurita del piede. Consigliatissimo.
Lo so che una buona raspa anti callosità o anche una pietra pomice possono darci un risultato simile... ma volete mettere la fatica risparmiata? Voi dovete solo passarlo, senza sfregare, grattare, darci giù di gomito, magari mentre leggete un libro o date una sbirciatina al mio blog dal cellulare (e se non lo fate, mi offendo!). Il paradiso del pigro, insomma. E temo che con questo prodotto la mia strada verso il girone degli accidiosi si accorci sempre di più, ma che ci posso fare? Mi hanno detto che c'è già un posticino riservato a mio nome. Pare brutto non andarci, no?
Se siete pigre come la sottoscritta - ma avete intenzione di usare ancora Velvet Soft anche d'inverno - vi consiglio questo prodotto. Assolutamente sì.
Se siete ancora più pigre della sottoscritta, tanto di cappello, ma voi giocate in un altro campionato.
Se invece siete persone normali - di quelle che vanno con regolarità dall'estetista, manicure, parrucchiere, palestra, piscina, happening e Cinzanino con gli amici il venerdì alle sette al Corso - avrete già comprato questo prodotto e questa recensione sarà stata utile come un ombrellino da cocktail sotto il diluvio, ma pazienza. Anzi, proprio voi fatevi avanti e condividete con noi i vostri commenti! Ci conto.



Acque pacate e dolci risate finché non ci rincontreremo

0 commenti:

Post a Comment

Your comments feed my blog. Don't be shy!

 

My Lovely Followers

Follow Me by Email

Google+ Badge

All Around The World